Versione grafica Versione accessibile Mappa

Sei in

fruizione

I sentieri del Parco della Brughiera, N.8 - N.16

PERCORSO N. 8

Da Cermenate a Minoprio

Lunghezza: 2,4 km

Tempo di percorrenza: 45 minuti

Dal cimitero di Cermenate si prende la trattorabile in direzione di Minoprio attraverso campi e boschi cedui di robinia. All’altezza della strada che scende da cascina Cà Nuova è possibile seguire una variante al percorso che consente, prendendo uno stretto sentiero che corre lungo un fossato, di arrivare dopo qualche minuto ad uno stagno dove si possono facilmente avvistare varie specie di animali acquatici.

PERCORSO N. 9

Nella valle del Seveso

Lunghezza: 1,6 km

Tempo di percorrenza: 30 minuti

Dal centro di Asnago si segue via Repubblica che incrocia, dopo circa 200 m sulla sinistra, una strada sterrata in fondo alla quale inizia, sulla destra, il sentiero che scende nella valle del torrente Seveso. In fondo alla discesa, nei pressi di una centralina dell’Enel, il sentiero torna pianeggiante e segue una stradina sterrata fino a Cantù Asnago, che si raggiunge in circa 30 minuti. Percorrendo il sentiero durante la stagione invernale è possibile godere di alcuni suggestivi scorci sulla valle del Seveso e sulla vicina Carimate, col suo castello.

PERCORSO N. 10

Da Carimate a Cantù

Lunghezza: 1,6 km

Tempo di percorrenza: 30 minuti

Da via del Golf (strada privata) a Carimate poco prima delle abitazioni, sulla sinistra si imbocca il sentiero che sale fino a Cantù, zona di Cascina Scalabrina, attraversando boschi di varia composizione (bosco di quercia rossa, pino silvestre, quercia farnia, castagno e robinia). In uno spazio ristretto si possono per tanto osservare vari tipi di bosco con diversi gradi di naturalità.

PERCORSO N. 11

Lungo la valle del Serenza

Lunghezza: 4,8 km

Tempo di percorrenza: 1ora e 20 minuti

Dal parcheggio di Carimate, nei pressi del campo sportivo, si prende la pista ciclopedonale che si percorre fino a giungere in fondo all’abitato in corrispondenza dell’inizio di un vasto prato. Qui ci si immette sul sentiero che inizia sulla destra subito dopo la sbarra. In alternativa si può partire anche da Montesolaro e seguire, fino al punto appena indicato, la pista ciclopedonale in direzione Carimate. Il sentiero entra in un boschetto di tigli, platani e olmi e subito dopo passa per un prato, quindi attraversando un bosco di robinia scende verso il torrente Serenza che si raggiunge dopo aver percorso un tratto di sentiero acciottolato. Attraverso una pista trattorabile si sale fino a Sant’ Agata e Rozzago (da Carimate 45 minuti). Qui si prende una stradina sterrata che poco dopo diviene un sentiero prima pianeggiante, poi in leggera discesa fino ad una passerella. Superata la passerella il sentiero riprende a salire ed entra in un bel bosco di quercia. Giunto al limite del bosco, il sentiero incrocia una stradina sterrata che si segue per un buon tratto fino ad imboccare una trattorabile che sale sulla sinistra in un bosco di querce, carpini e castagni. Oltre il bosco il sentiero attraversa un prato e quindi tra coltivi e siepi giunge a cascina Moia (da Sant’ Agata 35 minuti).

PERCORSO N. 12

Da cascina Amata a cascina San Martino, attraverso la brughiera

Lunghezza: 4,4 km

Tempo di percorrenza: 1ora e 30 minuti

Lasciata l’auto nello spiazzo retrostante il campo sportivo di cascina Amata, si imbocca un sentiero sulla destra che entra nel bosco. Si prosegue sempre diritti fino a giungere in breve ad una passerella superata la quale si prende il sentiero sulla destra che risale un breve pendio giungendo così in una vasta zona aperta, colonizzata da arbusti di frangola, felci e alberi sparsi: betulle, qualche quercia e pino silvestre. Poco dopo si passa accanto ad un rudere in muratura e più avanti si giunge nei pressi di un capanno di caccia attivo (prestare attenzione). Dopo pochi passi, si incrocia il sentiero proveniente da Olgelasca, girando a destra lo si percorre per un tratto, fino ad arrivare nei pressi della località Roccolo Venezian. Subito dopo, sulla sinistra, inizia una stradina trattorabile imboccata la quale si entra in un bosco ricco di castagni che sfuma poi nella brughiera. Anche lungo questo tratto di sentiero si incontra, sulla sinistra, un capanno di caccia attivo (prestare attenzione). Giunti sotto il traliccio dell’alta tensione, ben visibile anche da lontano, si svolta a destra e dopo pochi passi subito a sinistra per prendere il sentiero che penetra nel bosco di pino silvestre e querce, dirigendosi verso cascina S. Martino (Cascina Amata - Cascina S. Martino 45 minuti). Da Cascina S. Martino si scende percorrendo la stradina sterrata in fondo alla quale si prende a destra sempre una strada sterrata. Quando quest’ultima termina e inizia l’asfalto si imbocca subito sulla destra un sentiero che risale lungo una valletta e riporta, superata una breve salita, sul pianalto in un bosco di querce e pino silvestre. Giunti di nuovo sotto la linea dell’alta tensione si segue il sentiero sulla sinistra che conduce in breve alla strada del Radizzone e in pochi minuti si ritorna a Cascina Amata. (Cascina S.Martino - Cascina Amata 45 minuti).

PERCORSO N. 13

Da Brenna a cascina Amata, tra i boschi di pino silvestre

Lunghezza: 5 km

Tempo di percorrenza: 1ora e 30 minuti

Dalla stazione ferroviaria di Brenna - Alzate Brianza si segue la stradina sterrata fino ad incrociare la provinciale che da Brenna porta ad Alzate, oltrepassata la quale si imbocca il sentiero che corre, per un breve tratto, parallelo alla ferrovia lasciandosi sulla destra vasti prati in fondo ai quali è visibile il santuario di Rogoredo. Dopo aver piegato a destra il sentiero entra in un bosco di querce che si attraversa giungendo ad un prato oltrepassato il quale, lasciato sulla destra un piccolo stagno che delimita un bosco di ontani, si arriva ad un bivio. Qui si prende il sentiero a sinistra che sale leggermente e conduce, dopo aver superato una piccola area franata dove bisogna tenersi sulla sinistra, in una bella pineta di pino silvestre. Da qui si procede diritti, ignorando le frequenti diramazioni laterali lungo il percorso, fino ad arrivare nei pressi della chiesetta di S. Adriano ad Olgelasca (stazione ferroviaria di Brenna-Alzate Brianza - Olgelasca 1 ora). Quindi si oltrepassa la provinciale Brenna - Cantù, si percorre la via tra le case di Olgelasca e si procede sempre diritti attraversando una vasta e bella distesa prativa, fino ad incontrare al margine del bosco, sulla destra, un sentiero che con andamento tortuoso porta in breve ai margini di un ampio prato. Qui si gira a sinistra e si costeggia il prato fino a ritornare nuovamente nel bosco seguendo un sentiero che conduce in poco tempo a Cascina Amata (Olgelasca - Cascina Amata 30 minuti).

PERCORSO N. 14

Da Carugo a Pozzolo, attraverso il pianalto e la valle di Brenna

Lunghezza: 4,3 km

Tempo di percorrenza: 1ora e 30 minuti

Dal parcheggio del campo sportivo di Carugo si prende per via delle Ginestre, quindi all’incrocio con via Veneto la si segue in direzione direzione della provinciale per Novedrate, percorrendo la pista ciclopedonale sulla sinistra. Giunti alla strada provinciale per Novedrate la si attraversa e si prende la strada per cascina Gattedo e cascina Vignazza. Nei pressi di cascina Vignazza, sulla curva della stradina sterrata, si imbocca il sentiero sulla destra che sale leggermente e poco dopo curva decisamente a sinistra. In fondo alla curva si prende il sentiero sulla destra che dopo una leggera salita, entra in una pineta di pino silvestre e diviene pianeggiante. Si continua a percorrere il sentiero principale ignorando le numerose diramazioni che si dipartono da questo. Si giunge così in breve in un area colonizzata da pioppo tremolo, betulle, ontani e frangola poco prima della quale sulla sinistra si trova il sentiero che scende alla valle del Laghetto. Oltre la zona a pioppi, betulle, ontani e frangola si giunge in breve nei pressi di un capanno di caccia attivo (prestare attenzione), quindi superato un prato si arriva ad un incrocio. Prendendo a sinistra si imbocca un tracciato che porta in breve sul sentiero del percorso Cabiate-Montorfano (attenzione ai capanni di caccia attivi). Proseguendo invece a destra si incontra il sentiero che sale da Cascina Capriolo, lo si imbocca svoltando a sinistra e si prosegue diritti fino ad Olgelasca (Carugo - Olgelasca 1 ora). Ad Olgelasca si percorre per un breve tratto la strada provinciale in direzione di Brenna e in fondo alla discesa si imbocca il sentiero che scende lungo la valle di Brenna percorrendola per un buon tratto: qui sono visibili boschi di quercia e carpino bianco e depositi fluvioglaciali. Guadato per la seconda volta il torrente, superabile anche tramite passerelle nascoste dalla vegetazione, si prende il sentiero a sinistra che sale fino a Pozzolo (Olgelasca - Pozzolo 30 minuti).

PERCORSO N. 15

Percorso di Brenna, dalla valle Sorda alla valle di Brenna

Lunghezza: 3,9 km

Tempo di percorrenza: 1 ora e 15 minuti

Dal parcheggio del campo sportivo di Brenna si prende il sentiero che scende leggermente attraverso un bosco di querce fino ad incrociare il sentiero che sale dalla valle Sorda. Qui si svolta a sinistra e si sale fino a giungere in un bel boschetto di robinie. Alla diramazione del sentiero si prende a destra destra e si prosegue lungo questa direzione fino ad incontrare la trattorabile che sale verso il ponte sopra la ferrovia (linea Como-Lecco), oltre il quale si prende a sinistra e si giunge in breve alla vecchia stazione ferroviaria di Brenna - Alzate Brianza e subito dopo alla provinciale che da Brenna porta ad Alzate. Qui si attraversa la strada e il passaggio a livello e subito si scende lungo una stradina sterrata. Dopo averne percorso un breve tratto, si imbocca all’altezza di una sbarra sulla sinistra, una trattorabie che scende lungo la valle di Brenna. Giunti in vista della strada provinciale per Cantù, prima di attraversare il torrente, si svolta a sinistra per un sentiero che risale fino a Brenna.

PERCORSO N. 16

Percorso dei fontanili, Riserva Naturale Fontana del Guercio e fontanile "Testa del Nan"

Lunghezza: 3,8 km

Tempo di percorrenza: 1 ora e 15 minuti

Dal piazzale nei pressi di cascina S. Ambrogio si imbocca via Fontana del Guercio fino ad arrivare alla zona dei fontanili. Poco oltre il sentiero incrocia una strada sterrata, qui si gira a destra e la si percorre per un tratto fino ad arrivare nei pressi della roggia Borromeo dove si segue la segnaletica che indica il passaggio pedonale. Si imbocca il sentiero che costeggiando la roggia Borromeo conduce al fontanile detto "Testa del Nan" dal quale ha inizio la suddetta roggia. (Fontana del Guercio - "Testa del Nan" 20 minuti). Si ritorna quindi indietro alla strada sterrata che si percorre salendo a Pozzolo ("Testa del Nan" - Pozzolo 25 minuti) dove, nei pressi di cascina Meroni si imbocca la stradina che scende a sinistra costeggiando un prato e un boschetto di castagni. Si prosegue in questa direzione fino a cascina S. Ambrogio ritornando al punto di partenza. (Pozzolo - Cacina S. Ambrogio 25 minuti).